Casa > Malattie Renali > Nefrite > Trattamento di nefrite >

Trattamento con rituximab nella nefropatia membranous idiopatica

2018-05-16 10:07

Trattamento con rituximab nella nefropatia membranous idiopaticaPriorità bassa

Rituximab rappresenta un'opzione terapeutica valida per indurre la remissione in pazienti con glomerulonefrite primaria. Malgrado parecchi studi che dimostrano la relativa efficacia nel miglioramento dei risultati in pazienti con la nefropatia membranous (manganese), il relativo ruolo in protocolli terapeutici ancora non è definito.

Metodi

Abbiamo studiato 38 pazienti con MN idiopatico trattati con rituximab (in 13 pazienti come terapia first-line, nei 25 restanti dopo la terapia immunosopressiva convenzionale). I pazienti sono stati analizzati per un follow-up mediano di 15 mesi (intervallo di interquartil di 7.7 – 30.2), con il controllo di serie del proteinuria 24-h, della funzione renale e delle cellule di CD19 + B circolanti.

Risultati

Le percentuali di pazienti che hanno ottenuto la remissione completa, la remissione parziale e l'estremità composita (remissione completa o parziale) erano 39,5% (15 pazienti), 36,8% (14 pazienti) e 76,3% (29 pazienti), rispettivamente. Il proteinuria 24-h è stato ridotto significativamente durante l'intero periodo di follow-up (da un valore di base di 6,1 a 0,9 g/giorno nell'ultima chiamata; P < 0,01), mentre albuminemia è aumentato costantemente (da un valore di base di 2,6 a 3,5 g/dl nell'ultima osservazione; P < 0,01). La funzione renale non ha cambiato significativamente durante il periodo di osservazione. Le celle di CD19 + B circolanti sono state ridotte significativamente dal valore della linea di base al valore di 24 mesi (P < 0,01); i dati circa gli anticorpi del ricevitore del anti-fosfolipasi A2 erano disponibili in 14 pazienti, 10 di cui hanno avvertito una tendenza di diminuzione dopo il trattamento. Nessun evento avverso significativo è stato descritto durante e dopo le infusioni.

Conclusioni

Lo studio presente ha confermato che il trattamento con rituximab era notevolmente sicuro e consentito per una grande percentuale delle remissioni complete o parziali in pazienti con la nefropatia membranous.

Precedente:Qual è il trattamento e prevenire la glomerulonefrite?

Successivo:Nuovi trattamenti per la nefropatia membranous idiopatica