Casa > Trapianto di rene >

Trapianto di rene da donatore vivente incompatibile

2018-04-28 16:55

Trapianto di rene da donatore vivente incompatibileIn quello che gli esperti chiamano un cambiamento possibile "paradigm, " un nuovo studio dimostra pazienti della malattia renale possono vivere molto più a lungo se ricevere un trapianto da un donatore vivente incompatibile, piuttosto che attendere una buona partita.

I risultati potrebbero offrire un'altra scelta per i pazienti del rene che potrebbero altrimenti muoiono in attesa di un donatore deceduto compatibile.

In particolare, gli esperti hanno detto i risultati offrono la speranza di "highly sensitized" i candidati del trapianto.

Che si riferisce ai pazienti che hanno un gran numero di anticorpi del sistema immunitario pronti ad attaccare un organo del donatore. È comune tra le persone che hanno avuto un trapianto di rene precedente, secondo la United Network per la condivisione di organo. Pazienti che hanno avuto trasfusioni di sangue multiple mentre in dialisi, o che sono state incinte più volte, possono anche diventare sensibilizzati.

Trovare un donatore compatibile per pazienti sensibilizzati è "nearly impossibile, " ha detto studio ricercatore Dr. Dorry Segev, professore associato di chirurgia presso la Johns Hopkins University School of Medicine, a Baltimora.

In alternativa è possibile trapiantare un rene da un donatore incompatibile, con l'aiuto di speciali "desensitization" terapie che riducono il rischio di un sistema immunitario attaccano l'organo del donatore.

Johns Hopkins ha introdotto l'approccio 15 anni fa, e altri centri di trapianto hanno seguito l'esempio.

Solo ora, però, è il beneficio a lungo termine diventando chiaro. Utilizzando i dati di 22 ospedali degli Stati Uniti, team di Segev ha scoperto che più di tre quarti dei pazienti che hanno ricevuto un rene da un donatore vivente incompatibile erano ancora vivi dopo otto anni.

"This è potenzialmente un cambio di paradigma, " ha detto il Dr. Michael Flessner, un direttore di programma nella divisione del rene, malattie urologiche ed ematologiche al US National Institute of Diabetes and Digestive e malattie del rene, che ha finanziato lo studio.

Flessner prevede trapianti di vivere-donatore incompatibili diventerà pratica standard.

Tali donazioni non sono una panacea: c'è un elevato rischio di rigetto di trapianti da donatori viventi compatibile, ha detto il Dr. Harold Helderman, professore di medicina presso la Vanderbilt University Medical Center, a Nashville.

E perché i pazienti ricevono soprattutto potente sistema immunitario e soppressione farmaci, possono essere al rischio aumentato per le infezioni, ha osservato.

Per lo studio, il team di Segev seguita appena oltre 1.000 pazienti sensibilizzati che hanno ricevuto un rene da un donatore incompatibile in uno dei 22 centri di trapianto negli Stati Uniti. Hanno confrontato la sopravvivenza dei pazienti con quella di due "control" gruppi: leggermente oltre 5.000 pazienti in lista d'attesa di trapianto che alla fine hanno ricevuto un rene; e all'incirca lo stesso numero di pazienti di lista d'attesa che doveva rimanere in dialisi.

Dopo otto anni, oltre il 76 per cento dei pazienti incompatibile-donatore erano ancora vivi. Che rispetto al 44 per cento dei pazienti sottoposti a dialisi e 63 per cento di coloro che in definitiva ha ricevuto un organo del defunto-donatore.

I risultati sono stati pubblicati il 10 marzo il New England Journal of Medicine.

Un trapianto incompatibile non è nessun processo facile. Per essere desensibilizzato, pazienti hanno bisogno di una procedura chiamata plasmaferesi, che cancella il sangue degli anticorpi che potrebbero attaccare l'organo del donatore. In seguito, che ricevono farmaci disoppressione volti a prevenire una ricomparsa dell'anticorpo.

Plasmaferesi deve essere ripetuto più volte prima del trapianto..--e spesso in seguito pure, Flessner notato.

Il processo di desensibilizzazione aggiunge anche circa $20.000 a 30.000 $ il costo di ottenere un trapianto, secondo centro trapianti dell'Università del Wisconsin, uno dei programmi di US che esegue la procedura.

Ma è ancora distante meno di dialisi a lungo termine, Segev ha detto in un comunicato stampa da Johns Hopkins.

Destra ora, poco più di 100.000 americani sono in lista d'attesa per un rene erogatore, secondo il fondamento nazionale del rene. Segev e il suo team stimano che 32.000 di loro sono sensibilizzati.

Quando quei pazienti hanno un disposto, ma incompatibile, vivono donatore, Segev ha detto, potrebbe essere in loro "best interests" per avere il trapianto piuttosto che aspettare.

Flessner concordato. "This porge la speranza di poter dare questo grande dono, i membri della famiglia più " ha detto. "And è davvero il dono della vita. "

Precedente:Durate di donatori di rene non abbreviato

Successivo:Senza