Casa > Trapianto di rene >

Durate di donatori di rene non abbreviato

2018-04-28 16:43

Durate di donatori di rene non abbreviatoRinunciare a un rene non riduce i tassi di sopravvivenza dei donatori, dice un nuovo studio.

Cosa c'è di più, una relazione nella edizione 29 gennaio sul New England Journal of Medicine dice che il rischio di malattia renale di stadio finale non è aumentato nei donatori di rene.

I ricercatori, guidati da Hassan N. Ibrahim, MD, dell'Università del Minnesota, analizzati i record di 3.698 donatori di rene che hanno donato dal 1963 al 2007, valutazione del rischio di sviluppare malattia renale di stadio finale. Hanno inoltre esaminato lo stato di salute e qualità della vita in un sottogruppo di 255 donatori. I ricercatori hanno trovato che l'aspettativa di vita dei donatori è simile a quella dei non-donatori, o forse anche di più; e i donatori non hanno un eccessivo rischio di sviluppare la malattia renale di stadio finale.

Nello studio, indebolimento renale di stadio finale sviluppato in 11 persone, che si tradurrebbe in un tasso di 180 casi per milione di persone all'anno. Nella popolazione generale, il tasso sarebbe 268 casi per milione all'anno.

"Maggior parte dei donatori avevano punteggi di qualità della vita che erano meglio di norme popolazione," scrivono gli autori.

Inoltre, la prevalenza di condizioni coesistenti che accadono dopo che la donazione è stata simile a quella tra le persone in un gruppo di confronto non-donatore, dice l'articolo.

Trapianto di rene da donatori viventi è il trattamento della scelta per le persone con la malattia renale di stadio finale.

Jane C. Tan, MD e Glenn Chertow, MD, della Stanford University School of Medicine, dice in un editoriale accompagnante che i risultati dello studio Ibrahim sono impressionanti, dato il numero di persone ha studiato. Ma i risultati, dicono, non erano sorprendenti, perché le persone che hanno donato reni sarebbe in forma migliore rispetto ad altri nella popolazione generale.

Donatori di rene, dicono, devono passare giudizi rigorosi prima di essere autorizzati a donare.

Ibrahim dice di aver ricevuto consulenza tasse dal gruppo di ricerca di malattia cronica a Minneapolis e servita su un comitato consultivo per l'azienda farmaceutica Roche. Diverse che altre persone coinvolte nello studio segnalato ricevendo commissioni da compagnie farmaceutiche.

Precedente:Gestione medica per la malattia renale

Successivo:Trapianto di rene da donatore vivente incompatibile