Casa > Malattie Renali > Malattia Renale Cronica > Malattia renale cronica sintomi cause >

Nuova tecnica impedisce il rigetto del rene

2018-04-28 16:40

Migliaia di americani muore ogni anno di malattia renale di stadio finale, o insufficienza renale permanente, durante l'attesa invano per un trapianto di rene. Ma una tecnica relativamente semplice ha rivelato questa settimana potrebbe significare la differenza tra vita e morte per molti di loro.

I ricercatori Johns Hopkins Medical Institutions di Baltimora segnalano che un processo in cui gli anticorpi naturali vengono filtrati dal sangue di pazienti con patologie renali efficacemente impedisce il rigetto degli organi del vivere-donatore quando incompatibilità di sangue o di tessuti è un problema. La procedura può anche contribuire a ridurre il rigetto nel cuore, nel pancreas e pazienti sottoposti a trapianto di polmone.

Dei circa 12.000 reni trapiantati negli Stati Uniti ogni anno, circa 5.000 sono da donatori dal vivo. Ma un terzo dei pazienti con donatori dal vivo disponibili trovare che quei donatori non sono buone partite, sia perché i tipi di sangue sono incompatibili o perché hanno sviluppato anticorpi contro il tessuto del donatore durante precedenti trapianti, sangue trasfusioni, o gravidanze.

Il team di ricerca del Johns Hopkins era in grado di superare questi problemi di incompatibilità filtrando gli anticorpi di donatore-specific dal sangue dei pazienti attraverso un processo chiamato plasmaferesi. I pazienti ricevettero anche una proteina per mantenere gli anticorpi da restituire e per ridurre il rischio di infezione.

In una presentazione martedì alla riunione American Transplant Congress in Washington, D.C., chirurgo Robert A. Montgomery, MD, ha riportato i risultati di 29 destinatari di trapianto del rene che hanno avuti la procedura del trapianto. Cinque dei pazienti hanno avuti i tipi di sangue che erano incompatibili con i loro donatori, e 24 ha avuto proteine del tessuto incompatibile.

Ogni paziente ha avuto una media di tre o quattro trattamenti di plasmaferesi alterni a partire di una settimana a 10 giorni prima del trapianto, con tre ulteriori trattamenti la settimana dopo. Ad una media di 17 mesi dopo la chirurgia, 27 dei pazienti hanno avuti i reni normalmente di funzionamento.

Montgomery, dice WebMD che 20 pazienti supplementari che hanno sviluppato anticorpi minacciando renale dopo trapianto inoltre ha risposto favorevole quando trattati con il protocollo.

"This potrebbe fare una differenza enorme per le persone con donatori dal vivo che non sono buone partite e che avrebbero altrimenti aspettare tre o anche cinque anni per un trapianto, ", dice. "There è nulla in piedi nel modo se un paziente è medicamente eleggibile per la chirurgia e ha un erogatore in tensione che è medicamente ammissibili. È un grande cambiamento. "

Circa 52.000 persone negli Stati Uniti sono in lista di attesa per i trapianti di rene, e circa 60.000 americani muoiono ogni anno di malattia renale di stadio finale. Anche se il numero dei cadaveri disponibili per i trapianti è rimasto costante nell'ultimo decennio, il numero di donatori dal vivo è aumentato drammaticamente. Nel 2000, poco più di 5.200 trapianti di rene erogatore in tensione sono stati effettuati, rispetto ai 1.800 nel 1988.

La tecnica di plasmaferesi può anche essere utile in pazienti sottoposti a trapianti di cuore, del polmone e del pancreas, dice Montgomery. I primi studi in queste zone sembrano promettenti.

Specialista di rene Leslie Spry, MD, dice i risultati presentati da ricercatori della Johns Hopkins sembrano impressionanti. Egli concorda sul fatto che la procedura potrebbe rappresentare un progresso significativo. Un portavoce per il fondamento nazionale del rene, Spry pratiche in Lincoln, Neb.

"When un paziente di trapianto ha un'incompatibilità con un donatore, è come sventolando una bandiera rossa a un toro, per quanto riguarda il sistema immunitario, ", dice. "The sistema immunitario sarà attrezzarsi e uccidere il rene. Ma questi ricercatori sembrano aver trovato un modo per mantenere il sistema immunitario di attaccare. "

Ma egli avverte che il rischio di rigetto dell'organo non è stato stabilito con il protocollo, perché la maggior parte dei pazienti nello studio sono stati seguiti per meno di un anno e mezzo.

"My attenzione è che abbiamo bisogno di continuare a guardare loro, " dice a WebMD. "After cinque anni, l'incidenza di rigetto acuto diventa molto basso. Quindi se sono in grado di mantenere queste risposte per cinque anni, che sarà molto eccitante. "

Precedente:Come a sapere se ho la malattia di rene?

Successivo:Costipazione, malattia renale può essere collegati